Regione Sicilia

Palazzo Mastrandrea o Palmeri di Torre di Goto

Ultima modifica 27 aprile 2018

Inserita nel quartiere cinquecentesco in prossimità della Chiesa Madre, la torre dalla caratteristica forma quadrata fu edificata nel 1533; originariamente faceva parte di un più ampio palazzo, come testimonia lo spessore murario, indice dell'avvenuta separazione dei due fabbricati. Imponente nella sua mole, accentuata dalle strette stradine del centro storico è posta all'incrocio tra la via Madonna dell'Alto e via Buonarroti, con i due prospetti interamente intonacati che lasciano in vista soltanto i cantonali dello spigolo collocato all'incrocio delle due strade. Il volume è diviso in tre elevazioni da due orizzontamenti, mentre dentelli in pietra a vista ed un cornicione aggettante pure in pietra a vista adornano il prospetto sulla via Buonarroti, elementi questi che insieme alla finestra decorata a sagome gotiche conferiscono alla torre l'aspetto tardo gotico del periodo di costruzione. L'accesso a tutti i livelli è consentito dalla scala appoggiata ai muri laterali, e un'altra scala in muratura coperta raggiunge il piano attico, praticabile solo in parte. Sul portale di pietra sulla scala si trova un'architrave in pietra, mentre l'antica finestra in stile tardo gotico in epoca antica è stata trasformata in balcone.