Regione Sicilia

Linee funzionali Area 2 - Ambiente e Protezione Civile(Dir.2)

Ultima modifica 16 gennaio 2019

SERVIZIO IGIENE URBANA
Cura gli adempimenti di cui alla L.R. n. 9/2010 e D.lgs. 152/2006 relativi alla gestione del ciclo dei rifiuti. L’Ufficio dovrà provvedere alla predisposizione di tutti i provvedimenti amministrativi e degli atti deliberativi per la tempestiva e regolare gestione dei rifiuti.
Attività di informazione alla popolazione con stampati e manifesti sul corretto smaltimento dei rifiuti, e con conferenze e convegni anche con la collaborazione di esperti.
Servizi di spazzamento, lavaggio, diserbatura, bonifica ambientale, ripristino dei luoghi. Pulizia degli arenili ed in genere di tutto il territorio comunale.
CURA E ARREDO DELLE AREE A VERDE URBANO
Cura e manutenzione delle ville e dei giardini con periodici accertamenti estetico-vegetativi.
Custodia e cura degli impianti e delle costruzioni complementari alle ville e ai giardini comunali.
Vigilanza sulle zone di verde pubblico.
Studi, perizie, relazioni attinenti al verde pubblico cittadino e loro trasmissione ai superiori organi del Comune.
Gestione delle ville e dei giardini in particolar modo delle aree a verde comunali.
Predisposizione opere precarie di verde pubblico in occasione di appuntamenti culturali e/o di festività.
L’Ufficio provvede alla individuazione di aree destinate al verde pubblico e relativo arredo; si occupa della manutenzione delle aree a verde esistenti nonché dello sviluppo arboreo per ogni residente nato.
Disciplina degli orari di apertura e chiusura degli spazi verdi e la fruizione degli stessi.
Acquisti e manutenzione attrezzature per parco giochi dei bambini.
ALTRI SERVIZI IGIENICO SANITARI E AMBIENTALI
Accertamenti Tecnici e Igienico Ambientali
Attività di coordinamento, redazione di relazioni, certificazioni, corrispondenza, deliberazioni, rilascio autorizzazioni conferimenti, denunce e gestioni sinistri stradali, denunce infortuni sul lavoro, revisione e collaudo mezzi, gestione del personale, gestione mezzi, fogli di lavorazione, gestione carburante, predisposizione atti e provvedimenti, propedeutici e consequenziali, per appalti e concessioni relativi a manutenzione ordinarie. Gestione servizi esterni (ordine di servizio, rapporti giornalieri, fogli di viaggio, segnalazione rifiuti ingombranti, segnalazione a carico degli operatori). Attività di supporto. Ufficio di depenalizzazione contravvenzione in materia di igiene. Sopralluogo, constatazione, verifica degli inquinamenti ambientali, atmosferici e acustico e valutazione ambientale. Controllo sulle spese e le rendicontazioni e le relative liquidazioni. Verifica inquinamento acustico
Prevenzione e Igiene Pubblica
Il Sindaco, quale autorità sanitaria, sensibilizzerà tramite il Servizio di Stato Civile o di Anagrafe, i genitori dei neonati all’adozione degli interventi di medicina preventiva, quali le vaccinazioni ed altro, indirizzandoli verso le strutture specifiche delle Aziende Sanitarie Provinciali.
Interventi socio-sanitari nei confronti di malati con patologie croniche e patologie gravi (neoplasie etc.).
Bonifica Ambientale
Recupero e ripristino dei luoghi soggetti a discariche abusive. Risanamento acustico, atmosferico del suolo, sottosuolo e marino.
Derattizzazione Disinfestazione e Disinfezione Territorio e Locali Pubblici
Per quanto non svolto dagli appalti esterni; esecuzioni di derattizzazioni con deposito manuale di esche topicide presso immobili, tombini etc.
UFFICIO GESTIONE DISCARICA COMUNALE
Gestione tecnica della discarica comunale.
Il servizio dovrà curare inoltre tutti gli adempimenti tecnici per eventuali ampliamenti o modifiche tecniche alla discarica comunale.
RANDAGISMO E ANAGRAFE CANINA
Esercizio di tutte le competenze che la l.r. 15/2000 intesta ai comuni.
UFFICIO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE
Predisposizione ed aggiornamento dei Piani Comunali di Protezione Civile.
Predisposizione di tutti gli atti che permettano la funzionalità e le attività dell’ufficio.
Attività di informazione alla popolazione con stampati e manifesti, e con conferenze e convegni anche con la collaborazione di esperti.
Protezione della popolazione dai pericoli di calamità, e superamento degli effetti immediati, e messa in atto dei primi soccorsi.
Ogni forma di prima assistenza ai cittadini colpiti da eventi calamitosi ed a superare l’emergenza con le iniziative necessarie per ripristinare le normali condizioni di vita. Programmazione, mediante studi ed indagini, della conoscenza e dell’individuazione dei rischi.
Pianifica le attività di coordinamento delle procedure operative di intervento da attuarsi nel caso in cui si verifichi l’evento calamitoso. Collaborazione con il Sindaco, che in caso di calamità assume la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione, attivazione della Sala Operativa. Mantenimento e coordinamento di tutti i rapporti tra le varie componenti che fanno parte del Centro Operativo Comunale (C.O.C.).
Collegamento con l’Ufficio Regionale Protezione Civile, con la Prefettura, con l’Ufficio Provinciale di Protezione Civile, con Organi di Polizia, con i servizi Sanitari e con i Vigile del Fuoco, con le Società erogatrici di servizi e con le Associazioni di volontariato sotto le direttive del Sindaco.
Accertamento e segnalazione agli uffici comunali competenti di situazioni di microemergenza. Approntamento delle Ordinanze contingibili ed urgenti e di necessità per la salvaguardia dell’incolumità pubblica con relativa transennatura dei luoghi pericolosi sorvegliandone la esecuzione e dandone comunicazione agli organi competenti.
Analisi e valutazione preventive delle proposte elaborate da altri uffici sull’impatto sulla sicurezza della collettività locale.
Studio, progettazione e realizzazione dei programmi integrati in materia di sicurezza. Elaborazione e coordinamento di interventi, anche a carattere sperimentale, di prevenzione situazionale in raccordi con i settori e con i quartieri cittadini. Elaborazione di nuove proposte tecnologiche sulla sicurezza.
Gestione dello “Sportello Sicurezza”.