Regione Sicilia

Linee Funzionali - Area 1 Pianificazione Urbanistica e territoriale - Attività Produttive (Dir.1)

Ultima modifica 16 gennaio 2019

UFFICIO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
Attuazione, in genere, di tutti gli strumenti di pianificazione, generali ed attuativi (piani particolareggiati, piani di recupero urbanistico, etc.) studio del territorio comunale al fine di assicurare un migliore e costante assetto urbanistico - redazione e aggiornamento, previ opportuni studi dei piani regolatori, dei piani di lottizzazioni, etc. ed alla vigilanza sulla loro esecuzione - gestione dei piani per l'edilizia economica e popolare: procedure per l'assegnazione delle aree edificabili, convenzioni e calcolo degli oneri - assistenza tecnica sugli atti notarili - rilevazioni e restituzioni topografiche - pratiche inerenti la formazione, la conservazione e l'aggiornamento della cartografia comunale e dell'archivio fotografico.
Rientrano nelle competenze dell’ufficio anche il piano delle affissioni e degli impianti pubblicitari.
UFFICIO PROGRAMMAZIONE MOBILITA’ URBANA
Pianificazione della viabilità cittadina, redazione e aggiornamento del piano Urbano del traffico (P.U.T.).
Gestione e manutenzione ordinaria dei parcheggi comunali. Servizio di Trasporto urbano. Servizio carro attrezzi.
UFFICIO PIANO P.R.G.
L’Ufficio del Piano opera al fine di determinare un osservatorio permanente dei bisogni e delle risorse del territorio; Definisce le priorità di intervento mediante una progettazione partecipata con gli attori sociali del territorio;
Svolge funzioni di raccordo con l’indirizzo di politica espresso dall’Organo di governo;
Partecipa direttamente o a mezzo di professionisti esterni per la Progettazione partecipata attraverso la concertazione con le diverse componenti e con i cittadini per la partecipazione diretta ai processi di riforma;
Collabora per il supporto ai responsabili di area e dei referenti municipali dei vari progetti, sia per l’individuazione degli obiettivi da perseguire, sia per la predisposizione della relazione tecnica annuale da sottoporre al parere degli Organi Politici per l’attivazione, la prosecuzione, l’eventuale modifica o la chiusura di un progetto;
Organizza le eventuali Conferenze relative alla pianificazione in genere e per la relazione sullo stato di attuazione e confronto con tutti i soggetti portatori di interesse; Gestisce il sito internet dedicato;
Coordinamento dei tavoli tematici con i rispettivi responsabili di Area.
UFFICIO URBANISTICA
Protocollo, predisposizione delibere di competenza (incarichi, collaudi, perizie, liquidazioni). Organizzazione del personale. Adempimenti relativi al piano esecutivo di gestione. Redazione previsionale e programmatica. Schema del Bilancio di previsione. Espletamento servizi ausiliari di sede.
Predisposizione degli schemi di ordinanze e atti deliberativi – registrazione, catalogazione e smistamento della relativa corrispondenza e al conseguente riscontro alla stessa – copiatura dattiloscritta di tutti gli atti predisposti–predisposizione sotto il profilo tecnico – amministrativo di tutte le pratiche, procedendo a visure catastali, richieste di certificati ed estratti di mappe.
Approntamento dei dati statistici di competenza e cura della loro trasmissione agli organi superiori.
Predisposizione delle ordinanze in materia di violazioni urbanistiche e approntamento delle ordinanze contingibili e urgenti o di necessità per la salvaguardia ed incolumità pubblica, per lavori ed opere indifferibili, nonché sorveglianza per la loro esecuzione. Approntamento e rilascio di certificati, autorizzazioni, nulla osta etc. –esazione dei diritti di segreteria sui certificati rilasciati–elaborazione ed invio ai superiori organi e al servizio statistica e censimenti dei dati statistici.
Albo imprese di fiducia – cottimi appalto di competenza.
Redazione e catalogazioni certificati esecuzione dei lavori e trasmissione agli organi di controllo. Istruttoria della deliberazione di individuazione delle aree pubbliche destinate alla residenza e/o ad insediamenti produttivi, e determinazione del relativo valore di alienazione e/o concessione.
UFFICIO SITR (SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE)
L’ufficio si occupa della formazione o potenziamento del SIT comunale in connessione con il SIT Regionale, con il compito di immettere tutte le informazioni di competenza comunale sulla medesima base di appoggio regionale, finalizzato all’ampliamento delle banca dati Regionale ed al potenziamento dell’utilizzo delle tecnologie informatiche nella gestione del territorio e nella promozione dello sviluppo.
Attivazione di reti regionali e sovraregionali per la condivisione di obiettivi comuni di sviluppo e per il potenziamento della promozione del territorio locale.
Potenziamento e specializzazione delle infrastrutture tecnologiche di servizio ai sistemi produttivi locali e promozione di attività di cooperazione tra istituzioni locali, aziende di gestione di servizi e PMI attraverso lo sviluppo dio distretti virtuali di sviluppo locale e di sportelli unici accessibili on line.
In particolare, le linee di intervento possono essere articolate in due tipologie di intervento:interventi relativi alla infrastrutturazione informatica, secondo le specifiche stabilite da progetto unitario redatto dal Dipartimento Regionale dell’Urbanistica.
Interventi relativi alle attività e servizi attraverso la rete.
L’hardware dovrà avere caratteristiche compatibili con il progetto unitario predisposto dal Dipartimento Regionale dell’Urbanistica. Il software adoperato dovrà essere compatibile con il progetto unitario predisposto dal Dipartimento Regionale dell’Urbanistica e dovrà garantire piena compatibilità delle basi di dati già formate con il SITR.
Il SIT Comunale dovrà farsi carico della acquisizione, aggiornamento e produzione di banche dati da condividere nella rete del SITR, in prima approssimazione essa dovranno riguardare: urbanistica, patrimonio culturale, patrimonio naturalistico, turismo, imprese, servizi commerciali, infrastrutture a rete, trasporti.
Inoltre, al livello territoriale competerà l’organizzazione, la progettazione e la promozione di tutte quelle attività e servizi da immettere in rete, necessarie a configurare il progetto non come un semplice sistema informativo regionale, ma come un progetto pilota per il potenziamento dell’opportunità offerte dalla “società dell’informazione” allo sviluppo locale. Attua tutto quanto previsto dall’accordo di programma.
Rilascio di certificazioni attestanti le prescrizioni normative e le determinazioni provvedimentali a carattere urbanistico, paesaggistico - ambientale, edilizio e di qualsiasi altro tipo comunque rilevanti, ai fini degli interventi di trasformazione edilizia del territorio.
UFFICIO CATASTO
Conservazione, utilizzazione ed aggiornamento degli atti del catasto terreni e fabbricati, oltre che, la revisione degli estimi catastali e del classamento. Delimitazione di zone agrarie interessate ad eventi calamitosi.
Rilevazione dei consorzi di bonifica e degli oneri consortili gravanti sugli immobili.
SPORTELLO UNICO PER L’EDILIZIA (SUE)
Lo sportello unico per l'edilizia costituisce l'unico punto di accesso per il privato interessato in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti il titolo abilitativo e l'intervento edilizio oggetto dello stesso, che fornisce una risposta tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte.
Acquisisce altresì presso le amministrazioni competenti, anche mediante conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater e 14-quinquies della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, gli atti di assenso, comunque denominati, delle amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico - territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità. Resta comunque ferma la competenza dello sportello unico per le attività produttive definita dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160.
Ai fini del rilascio del permesso di costruire, lo sportello unico per l'edilizia acquisisce direttamente o tramite conferenza di servizi ai sensi degli articoli 14, 14-bis, 14-ter, 14-quater e 14-quinquies della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, gli atti di assenso, comunque denominati, necessari ai fini della realizzazione dell'intervento edilizio. Nel novero di tali assensi rientrano, in particolare:
a. il parere della azienda sanitaria locale (ASP), nel caso in cui non possa essere sostituito da una dichiarazione ai sensi dell'articolo 20, comma 1 della legge 241/1990 e s.m.i;
b. il parere dei vigili del fuoco, ove necessario, in ordine al rispetto della normativa antincendio;
c. le autorizzazioni e le certificazioni del competente ufficio tecnico della regione, per le costruzioni in zone sismiche;
d. l'assenso dell'amministrazione militare per le costruzioni nelle zone di salvaguardia contigue ad opere di difesa dello Stato o a stabilimenti militari, di cui all'articolo 333 del codice dell'ordinamento militare, di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
e. l'autorizzazione del direttore della circoscrizione doganale in caso di costruzione, spostamento e modifica di edifici nelle zone di salvaguardia in prossimità della linea doganale e nel mare territoriale, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 19 del decreto legislativo 8 novembre 1990, n. 374;
f. l'autorizzazione dell'autorità competente per le costruzioni su terreni confinanti con il demanio marittimo, ai sensi e per gli effetti dell'articolo 55 del codice della navigazione;
g. gli atti di assenso, comunque denominati, previsti per gli interventi edilizi su immobili vincolati ai sensi del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, fermo restando che, in caso di dissenso manifestato dall'amministrazione preposta alla tutela dei beni culturali, si procede ai sensi del medesimo codice;
h.  il parere dell'autorità' competente in materia di assetti e vincoli idrogeologici;
i . gli assensi in materia di servitù viarie, ferroviarie, portuali e aeroportuali;
l.il nulla osta dell'autorità competente ai sensi dell'articolo 13 della legge 6 dicembre 1991, n. 394, in materia di aree naturali protette.
Ai fini della presentazione, del rilascio o della formazione dei titoli abilitativi previsti dal testo unico per l’edilizia, l’ufficio è tenuto ad acquisire d'ufficio i documenti, le informazioni e i dati, compresi quelli catastali, che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni e non possono richiedere attestazioni, comunque denominate, o perizie sulla veridicità e sull'autenticità di tali documenti, informazioni e dati;
Il provvedimento finale, che lo sportello unico provvede a notificare all'interessato, è adottato dal dirigente o dal responsabile dell'ufficio delegato, entro il termine di trenta giorni dalla proposta di provvedimento. Qualora sia indetta la conferenza di servizi, la determinazione motivata di conclusione del procedimento, assunta nei termini di cui agli articoli da 14 a 14-ter della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, è, ad ogni effetto, titolo per la realizzazione dell'intervento. Il termine di cui sopra è fissato in quaranta giorni con la medesima decorrenza qualora il dirigente o il responsabile del procedimento abbia comunicato all'istante i motivi che ostano all'accoglimento della domanda, ai sensi dell'articolo 10-bis della citata legge n. 241 del 1990, e successive modificazioni. Dell'avvenuto rilascio del permesso di costruire è data notizia al pubblico mediante affissione all'albo pretorio. Gli estremi del permesso di costruire sono indicati nel cartello esposto presso il cantiere, secondo le modalità stabilite dal regolamento edilizio. Qualora l'immobile oggetto dell'intervento sia sottoposto ad un vincolo la cui tutela non compete all'amministrazione comunale, il competente ufficio comunale acquisisce il relativo assenso nell'ambito della conferenza di servizi. In caso di esito non favorevole, sulla domanda di permesso di costruire si intende formato il silenzio-rifiuto;
Nei casi in cui la normativa vigente prevede l'acquisizione di atti o pareri di organi o enti appositi, ovvero l'esecuzione di verifiche preventive, con la sola esclusione dei casi in cui sussistano vincoli ambientali, paesaggistici o culturali e degli atti rilasciati dalle amministrazioni preposte alla difesa nazionale, alla pubblica sicurezza, all'immigrazione, all'asilo, alla cittadinanza, all'amministrazione della giustizia, all'amministrazione delle finanze, ivi compresi gli atti concernenti le reti di acquisizione del gettito, anche derivante dal gioco, nonché di quelli previsti dalla normativa per le costruzioni in zone sismiche e di quelli imposti dalla normativa comunitaria, essi sono comunque sostituiti dalle autocertificazioni, attestazioni e asseverazioni o certificazioni di tecnici abilitati relative alla sussistenza dei requisiti e dei presupposti previsti dalla legge, dagli strumenti urbanistici approvati o adottati e dai regolamenti edilizi, da produrre a corredo della documentazione di cui al comma 1, salve le verifiche successive degli organi e delle amministrazioni competenti.
La denuncia, corredata delle dichiarazioni, attestazioni e asseverazioni nonché dei relativi elaborati tecnici, può essere presentata mediante posta raccomandata con avviso di ricevimento, ad eccezione dei procedimenti per cui è previsto l'utilizzo esclusivo della modalità telematica; in tal caso la denuncia si considera presentata al momento della ricezione da parte dell'amministrazione.Salvo quanto previsto dalla normativa in materia di D.I.A. (Dichiarazione di inizio attività) nonché in materia di silenzio-assenso l’Ufficio ha competenza al rilascio dei pareri tecnici su tutti i piani urbanistici, generali ed esecutivi, di iniziativa pubblica e/o privata, nonché sui progetti di edilizia privata. Calcolo oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e costo di costruzione: rateizzazioni e garanzie finanziarie – revisione computi metrici – estimativi, disciplinari e allegati grafici relativi ad opere di urbanizzazione e computo degli oneri – aggiornamento cartografia con progetti pubblici e privati – adempimenti relativi alle pratiche edilizie – all’approntamento delle relazioni, pareri e studi di competenza dell’Ufficio – redazione stati di consistenza e determinazione indennità di espropriazione – frazionamenti – rilievi di immobili – all’edilizia privata in conformità alle vigenti disposizioni di leggi e di regolamenti, all’istruzione preventiva delle richieste di rilascio di concessioni edilizie, – alla cura dei rapporti formali con la Sezione Tributi per il rispetto delle norme tributarie in ordine a nuove costruzioni ed a sistemazione straordinaria di quelle esistenti – agli accertamenti in ordine alle richieste di autorizzazione per l’esecuzione di lavori edilizi di ordinaria manutenzione ed al rilasci dei relativi nulla osta – al disbrigo di tutta la documentazione relativa alle costruzioni su richiesta degli interessati, alla vigilanza sui lavori per i quali è stata rilasciata la concessione edilizia, al fine di assicurare il rispetto delle norme regolamentari vigenti in materia di edilizia – alla istituzione, alla tenuta e all’aggiornamento dei singoli fascicoli delle pratiche di competenza dell’ufficio ed la loro catalogazione rubricazione e custodia – ad eseguire, in caso di pubbliche calamità ed in collaborazione, eventualmente, con altri organi tecnici dello Stato e di Enti Pubblici, accertamenti urgenti al fine di scongiurare o limitare pericoli e provvedere alla tempestiva esecuzione delle opere necessarie. Istruttoria dei progetti; eventuale richiesta integrazione di progetto, rilascio concessione edilizia, rilascio autorizzazioni, rilascio autorizzazione relativa ad occupazioni spazi suolo pubblico per le opere urbanistiche autorizzate (spazio per cantiere); istruttoria rilascio depositi tipi di frazionamento; istruttoria rilascio certificato d’inizio e fine lavori; istruttoria rilascio certificati di destinazione d’uso; rilascio passi carrabili e volture; istruttoria rilascio certificati di lavori in corso; istruttoria rilascio certificati di abitabilità; rilascio certificati di conformità; rilascio certificati di agibilità, abitabilità, funzionalità e controllo degli impianti ascensoriali; rilascio di certificati di collaudo cimiteriale; accertamenti vari; accesso agli strumenti urbanistici vigenti. Provvede alla visura dei progetti. Accertamento delle entrate derivanti dalle attività dell’Ufficio e relativa comunicazione all’ufficio competente.
Redazione dei progetti di massima ed esecutivi previ studi particolareggiati sullo stato e sulle caratteristiche del suolo delle opere primarie e delle infrastrutture esistenti. Progettazione, direzione dei lavori contabilità e collaudo delle opere progettate con adeguamenti alla legge 46/90; abbattimento barriere architettoniche e nulla osta Vigili del Fuoco e Commissione Pubblici Spettacoli; progettazione per la costruzione di edifici e attrezzature, rilascio certificati di staticità per le scuole di ogni ordine e grado di competenza del Comune, nonché redazione di tutti i progetti e delle perizie disposte dall’Amministrazione comunale in ordine agli stessi.
UFFICIO PROMOZIONE ATTIVITÀ ECONOMICHE
Agricoltura – Zootecnia – Farmacie – Incentivazione
Studio dell’assetto del territorio in rapporto alle attività agricole sia sotto il profilo delle colture sia sotto quello degli impianti per la trasformazione e conservazione dei prodotti sia privati che sociali – rapporto con le organizzazioni di categoria e gli operatori per la pubblicizzazione degli interventi degli Enti Locali nell’ambito dei programmi regionali.
Albo Vigneti
Tenuta dell’Albo comunale vigneti (n.4500 iscritti) con relativo aggiornamento. Tenuta dell’Anagrafe vitivinicola (con circa n.4500 iscrizioni). Iscrizione dei vigneti nell’Albo per acquisizione, donazione, successione, concessione d’uso, con autorizzazione I.P.A. Istruttoria istanze di: cancellazioni, aggiunzioni e cessazioni (vendita, estirpazione, cessione). Rapporti con l’utenza. Rapporti con l’Assessorato Regionale. Repressioni Frodi vitivinicole. Rilascio certificati e copie dell’Anagrafe ed Albo vitivinicolo. Verifica e controllo anagrafico dei produttori vini. Accoglimento dichiarazioni di produzione vino, delle uve, registrazione, vidimazioni bollettini. Ricevimento dichiarazioni di vini D.O.C. e I.G.T. (vini d’origine controllata e ad identificazione geografica territoriale). Rilascio copie conformi. Ricevimento delle dichiarazioni di giacenza di vino e mosti e inoltro agli Enti competenti. Tenuta e convalida dei DO.C.O. per commercianti. Tenuta e rilascio dei DO.C.O. (documenti commerciali omologati). Registrazione ed inoltro agli Assessorati competenti. – accettazione e smistamento delle denunce periodiche di grano duro e di produzione olivicola – approntamento di tutti gli atti amministrativi, ivi compresi gli schemi di deliberazioni afferenti i servizi di competenza – ricezione, catalogazione ed evasione della corrispondenza di competenza.
Repressioni Frodi Vinicole
Vidimazione dei Registri di carico e scarico e di bolle di accompagnamento di sostanze zuccherine ed inoltro all’Assessorato competente.
Rilascio Tesserini di Caccia
Istruzione della documentazione per la compilazione ed il rilascio del tesserino. Tenuta dello schedario e redazione dell’elenco nominativo in ordine alfabetico da inoltrare alla Ripartizione Faunistica Venatoria competente per territorio
Zootecnia
Istruttoria delle attività connesse al Settore Zootecnico ed esecuzione dei compiti all’uopo delegati dal competente Assessorato Regionale.
Farmacie e parafarmacie
Attività demandate dalle disposizioni nazionali e regionali.
Mercati e Fiere
Compilazione settimanale elenchi dei macellai autorizzati alla mattazione. Ricezione dichiarazioni di peso degli animali. Compilazione bollettari di macellazione e verifica dell’avvenuto versamento della tassa di macellazione. Ricezione verbali di sequestro e relativa conservazione della carne in osservazione nella cella frigorifera. Compilazione registri di carico e scarico rifiuti speciali (direzioni, rifiuti patologici). Compilazione registro dei corrispettivi. Compilazione registro ISTAT. Compilazione bolla scarti acquisti di macellazione. Riepilogo mensile adempimenti I.V.A., ISTAT. Compilazione (annuale) scheda rifiuti speciali. Compilazione ordinanze di distruzione rifiuti patologici e relative bolle di accompagnamento. Tenuta dei registri dei rumini.Disciplina mercati settimanali delle merci, disciplina e regolamentazione con conseguente assegnazione dei posteggi – mercatini rionali disciplina e regolamentazione con conseguente assegnazione dei posteggi – allestimenti organizzativi e realizzazione di mostre nel campo dell’agricoltura industria commercio ed artigianato.
Artigianato
Promozione delle attività e dei prodotti artigianali presenti nel territorio comunale.
Mobilità sostenibile e salvaguardia dell’ambiente urbano
Gestione di mezzi di trasporto alternativi: bike sharing, car sharing, pullman elettrico per il trasporto urbano.
Ufficio Trasporto Pubblico Urbano
Licenza noleggio con rimessa e senza autorimessa. Autorizzazione per automezzi addetti al trasporto di derrate alimentari e animali.
Servizi amministrativi e tecnici inerenti il trasporto pubblico urbano.
Gabinetti pubblici
Attività connesse alla gestione dei gabinetti pubblici attivati e da attivarsi (pulizia, custodia).
Polizia amministrativa e depenalizzazione
Cura tutti gli adempimenti in materia di cui alla legge 689/1981 e s.m.i.
SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE
Lo sportello unico per gli insediamenti produttivi, di beni e servizi, (commercio, artigianato, industria, attività imprenditoriali) esercita funzioni di carattere:
a. amministrativo, per la gestione del procedimento unico;
b. informativo, per l’assistenza e l’orientamento alle imprese ed all’utenza in genere;
c. promozionale, per la diffusione e la migliore conoscenza delle opportunità e potenzialità esistenti per lo sviluppo economico del territorio.
Tale Sportello è affidato alla responsabilità di un funzionario all’uopo incaricato dal Sindaco.
A detta struttura sono assegnate con determinazione sindacale risorse umane, finanziarie e tecniche adeguate alle finalità che devono essere perseguite, secondo i programmi definiti dagli organi politici.
Al funzionario responsabile compete l’adozione degli atti e provvedimenti amministrativi concernenti lo Sportello Unico, compresi tutti gli atti che impegnano l’amministrazione verso l’esterno, la gestione finanziaria, tecnica ed amministrativa, ivi compresi autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo, con annessa responsabilità, in via esclusiva, per il conseguimento dei risultati, nell’ambito dei programmi definiti dagli organi di governo.
I comuni per la realizzazione dello sportello o per lo svolgimento di atti istruttori del procedimento possono stipulare convezioni con le Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura con i Consorzi per le aree di sviluppo industriale o con altre Amministrazione Pubbliche. Ove siano stipulati patti territoriali o contratti d’area, l’accordo tra gli enti locali coinvolti deve prevedere che la gestione dello sportello unico sia attribuita al soggetto pubblico responsabile del Patto o del Contratto.
Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) rappresenta l'unico interlocutore tra l'impresa e le Pubbliche Amministrazioni per tutti i procedimenti che abbiano a oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli concernenti le azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, e al SUAP sono attribuite, altresì, le competenze dello sportello unico per l'edilizia produttiva, ai sensi del comma 6, art. 4 del DPR 160/2010.
Il SUAP, attraverso lo sportello telematico, come definito dalla L.R. 5/2011 che recepisce il DPR 160/2010, assolve il suo triplice ruolo informativo, promozionale e amministrativo,occupandosi di:
- Fornire le informazioni, la modulistica e gli adempimenti necessari per lo svolgimento delle attività produttive di cui al comma 1, art. 2 del DPR 160/2010 e per la presentazione delle domande telematiche;
 - Verificare e gestire l'iter procedimentale delle domande uniche presentate dall'impresa;
- Convocare le Conferenze di Servizi fra gli Enti terzi quando è necessario acquisire intese, nulla osta, concerti o assensi di diverse amministrazioni pubbliche e richiedere le integrazioni documentali alle Imprese;
- Emettere il provvedimento finale autorizzativo, quale titolo unico per la realizzazione dell'intervento e per lo svolgimento delle attività richieste;
- Offrire informazioni utili allo sviluppo delle attività imprenditoriali: opportunità, agevolazioni, marketing territoriale.

Ricezione denunce di attività e delle domande per il rilascio del permesso di costruire o di ogni altro atto di assenso comunque denominato, in materia di attività edilizia, ivi compreso il certificato di agibilità, nonché dei progetti approvati dalla Sovrintendenza.
Fornisce informazioni sulle precedenti materie, previa predisposizione di un archivio informativo, contenente i necessari elementi normativi, che consentano a chiunque vi abbia interesse, l’accesso gratuito, anche in via telematica, alle informazioni sugli adempimenti necessari per lo svolgimento delle procedure previste dal T.U., all’elenco delle domande presentate, allo stato del loro iter procedurale, nonché, a tutte le possibili informazioni utili disponibili.
Adozione, nelle medesime materie, dei provvedimenti in tema di accesso ai documenti amministrativi in favore di chiunque ne abbia interesse ai fini dell’art. 22 e seguenti della L.r. n. 10/91, nonché delle norme di attuazione comunali.
Cura dei rapporti tra l’amministrazione comunale, il privato e le altre amministrazioni chiamate a pronunciarsi in ordine all’intervento edilizio, oggetto dell’istanza o denunzia.
Acquisizione del parere dell’A.S.P., nel caso non possa essere sostituito da una autocertificazione e del parere dei Vigili del Fuoco, ove necessario.
Acquisizione delle: a) autorizzazione e certificazioni del competente Ufficio Tecnico della Regione per le costruzioni in zona sismica; b) assenso dell’Amministrazione militare per le costruzioni nelle zone di salvaguardia contigue od opere di difesa dello Stato, o a stabilimenti militari; c) autorizzazione dell’Autorità competente per le costruzioni su terreni confinanti col demanio marittimo; d) atti di assenso, comunque denominati, previsti per gli interventi edilizi su immobili vincolati; e) parere dell’autorità competente in tema di assetti e vincoli idrogeologici; f) assensi in materia di servitù viarie, ferroviarie e portuali.
- Trasmettere le pratiche telematiche e la relativa documentazione agli altri Enti coinvolti nel procedimento;
- Acquisire le autorizzazioni, i pareri, le concessioni e i nulla osta degli uffici comunali e delle altre amministrazioni pubbliche coinvolte;
- Fornire informazioni all'imprenditore circa lo stato di avanzamento delle pratiche da egli presentate;
- Gestire le comunicazioni con l'Impresa e con gli Enti pubblici coinvolti;

Piano Paesaggistico