Regione Sicilia

CHIESA DEL S. ANGELO CUSTODE

Ultima modifica 17 aprile 2018

 

 

Nel 1647, i Giurati di Alcamo fondarono una << Casa per le Donne Ripentite  o Riparate >>, ossia peccatrici convertite, vivevano di pubbliche elemosine. Nel 1659 il sac. Francesco Lazio fondò un Reclusorio per donne sotto la Regola di S. Francesca Romana, annesso a questa Chiesa del S. Angelo Custode, che fu poi ingrandita e abbellita  nel ‘700 e nell’800. All'interno ritroviamo :
"Angelo Custode", tela di Domenico La Bruna (1738).  
"S. Francesca Romana", altra tela dello stesso pittore (1738). Nell’abside, a sinistra Gesù e la Samaritana, a destra Gesù e l’Adultera, e sottostanti  la Cantoria, S. Margherita da Cortona a sinistra, l’Apparizione di Gesù alla Maddalena a destra, quattro affreschi di ignoti.