Misura contro l’inerzia procedimentale

Ultima modifica 9 febbraio 2022

La misura organizzativa, prevista dal vigente PTPCT 2021, unitamente al modello di istanza sono state già pubblicate nella apposita sezione Amministrazione Trasparente del sito istituzionale
Nel caso in cui non venga adottato il provvedimento finale richiesto dal cittadino entro i termini di legge o di regolamento, l’istante può, prima di esperire azioni giudiziarie, ai sensi dell’art. 2 comma 9-ter della L. 241/1990, attivare un rimedio rivolgendosi ad un funzionario interno della stessa amministrazione al quale è attribuito il potere sostitutivo.
Le istanze vanno indirizzate al funzionario antiritardo indicato nella sottostante tabella.
Nel caso l’inadempienza sia ascrivibile unicamente al dirigente competente ad emettere il provvedimento finale nei casi in cui questi non abbia proceduto a nominare il responsabile dell’istruttoria o, nel caso in cui, abbia già ricevuto uno schema di provvedimento da parte del responsabile del procedimento, l’istanza deve essere indirizzata al Segretario Generale.

Tabella funzionario antiritardo
Le istanze, secondo il modello qui pubblicato, possono essere inviate:
• A mezzo pec all’indirizzo comunedialcamo.protocollo@pec.it
• Mediante deposito al protocollo generale dell’Ente sito in Piazza Ciullo – Alcamo

Per una più completa visione della misura contro l’inerzia procedimentale si rimanda al par. 4.d della parte IV del PTPCT 2021-2023.

Modello di richiesta intervento sostitutivo
Allegato formato rtf
Scarica
Tabella funzionario antiritardo - aggiornamento 2022
Allegato formato pdf
Scarica