Siglato accordo fra Amministrazione e Sindacati per il Contratto Decentrato Integrativo anno 2021

Pubblicato il 30 aprile 2021 • Comunicati Stampa 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNICATO STAMPA DEL  30  APRILE  2021

ALCAMO: Siglato l’accordo fra l’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali per il Contratto Decentrato Integrativo anno 2021

Il comune di Alcamo ha sottoscritto l’accordo (esecutivo nelle prossime settimane) con le organizzazioni sindacali (CISL - CGIL - UIL FP  e la RSU) riguardante le modalità di ripartizione del salario accessorio del personale dipendente per l’anno 2021. L’incontro si è svolto in un clima di collaborazione e reciproco riconoscimento dei ruoli, recependo tutti gli indirizzi della Giunta per la valorizzazione dei lavoratori.
Le organizzazioni sindacali hanno apprezzato il lavoro svolto dall’Amministrazione volto ad approvare lo strumento per riavviare, anche nel 2021, le procedure per le Progressione Economica Orizzontale, consentendo anche agli ex lavoratori precari, adesso assunti a tempo indeterminato, di partecipare ai percorsi di crescita professionale ed economica. Saranno incrementate le risorse destinate a remunerare il lavoro per tutti, la reperibilità, le prestazioni  rese in maggiori condizioni di disagio, con l’obiettivo di migliorare e rafforzare i servizi esterni di controllo, sicurezza, pulizia e decoro della città.
Dichiara il sindaco, Domenico Surdi: “Il personale è di fondamentale importanza affinché il Comune possa cogliere la sfida lanciata dal Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza e vincere la scommessa della crescita sostenibile. Abbiamo messo in campo le risorse necessarie per motivare il personale e per garantire percorsi di crescita professionale ed economica, cosi che dipendenti stessi possano essere protagonisti della sfida epocale che si può vincere solo facendo squadra e lavorando tutti per lo stesso obiettivo. Ringrazio il Segretario Generale per aver condotto la contrattazione per l’Ente ed i sindacati che hanno colto lo spirito della nostra proposta, consentendo un accordo che è il primo tassello di una serie di misure organizzative e di semplificazione alle quali stiamo lavorando.”