Regione Sicilia

Pubblicata Ordinanza 15 agosto - Divieto falò-

Pubblicato il 14 agosto 2018 • Ambiente , Comunicati Stampa Piazza Ciullo, 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNICATO STAMPA   DEL  14  AGOSTO  2018


ALCAMO: PUBBLICATA L’ORDINANZA SINDACALE PER IL DIVIETO DI ACCENSIONE DI FUOCHI, CAMPEGGIO, PRODUZIONI DI SUONI E ABBANDONO DEI RIFIUTI LUNGO L’ARENILE DI ALCAMO MARINA


Firmata l’ordinanza sindacale per i giorni del 14 e 15 Agosto che prevede il divieto di accensione di fuochi di campeggio, di produzione di suoni e abbandono di rifiuti lungo l’arenile di Alcamo Marina.
Come da consuetudine, durante la notte del 14 Agosto si verifica l’accensione dei falò in spiaggia, l’abbandono indiscriminato dei rifiuti lungo l’arenile per l’affluenza di utenti che popolano la spiaggia di Alcamo Marina, inoltre la presenza degli stessi protratta fino alle prime ore del 15 agosto impedisce l’accesso dei mezzi meccanici degli addetti alla pulizia della spiaggia.
L’abbandono dei rifiuti su suolo pubblico è vietato dalla legge e rappresenta un gesto di inciviltà che non può e non deve trovare alcuna giustificazione, la volontà dell’Amministrazione è quella di rafforzare la cultura del rispetto dell’ambiente ed in particolare salvaguardare l’arenile di Alcamo Marina, luogo di significativo pregio naturalistico e di sviluppo turistico del territorio comunale.
Pertanto in ragione della salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, è vietato nei giorni del 14 e del 15 agosto 2018 lungo tutto l’arenile di Alcamo ai fruitori della spiaggia: la accensione di fuochi a combustibile o a energia elettrica nelle cabine o fuori dai luoghi a ciò destinati; l’accensione di qualsiasi fuoco sulla spiaggia; il campeggiare o il pernottare sulla spiaggia o l’uso come abitazione delle cabine; la produzione di suoni a mezzo di altoparlanti o di amplificatori e/o di rumori che possano arrecare pregiudizio alla percezione di segnali di allarme vocale o a mezzo di ausili sonori; in ogni caso, è obbligatorio mantenere il volume e l’intensità sonora delle emissioni entro i limiti consentiti; i fruitori della spiaggia devono spostarsi su richiesta degli operatori addetti alla pulizia dell’arenile, rimuovendo se necessario, tutto ciò che è depositato sull’arenile (borse, sacchetti, asciugamano, ombrelloni, etc) per consentire il passaggio dei mezzi meccanici; devono rimuovere i rifiuti prodotti ovvero quelli abbandonati nella zona immediatamente limitrofa al proprio stazionamento, conferendoli negli appositi contenitori o al servizio pubblico di porta a porta. 

La Polizia Municipale ha organizzato un adeguato servizio per assicurare il controllo del territorio e consentire l’adempimento di quanto prescritto nell’ordinanza; la violazione delle disposizioni suddette sarà sanzionata come previsto per le violazioni alle ordinanze sindacali, con il pagamento in misura ridotta per un importo pari ad euro 200,00.