Regione Sicilia

Il TAR dà ragione al Comune

Pubblicato il 14 febbraio 2019 • Comunicati Stampa 91011 Alcamo TP, Italia

ALCAMO: SMENTITA LA REGIONE, IL PROGETTO DEL COMUNE RIGUARDANTE UN BENE CONFISCATO E’ AMMISSIBILE

Il TAR gli ha dato ragione al Comune nei riguardi dell’Assessorato Regionale alla Famiglia e Lavoro che, per un mero formalismo aveva bloccato, considerandolo irricevibile un importante progetto di finanziamento europeo (Avviso Azione 9.6.6 POR FERS 2014-2020, Interventi di recupero funzionale e riuso di vecchi immobili di proprietà pubblica in  collegamento con attività di animazione sociale, inclusi interventi per il riuso dei beni confiscati alle mafie) per il recupero di un immobile confiscato alla mafia e da destinarsi a finalità sociali, nello specifico anche una passerella per disabili da allocarsi ad Alcamo Marina.
In particolare mancava il titolo completo del Progetto sul CD inviato alla Regione.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “sono soddisfatto del risultato, in un momento in cui i fondi europei sono di fondamentale importanza per portare avanti progetti per la collettività, la Regione per un mero cavillo avrebbe pregiudicato l’eventuale finanziamento di un progetto che, non solo tutela i soggetti più svantaggiati, ma punta alla riqualificazione di Alcamo Marina”.  
Continua il Sindaco “Avevamo interloquito con gli uffici regionali per chiedere di attivare il soccorso istruttorio ma avevano risposto NO. Il TAR, invece, ci ha riammessi alla procedura. Infine, ringrazio l’avvocatura comunale per la difesa svolta”.