Il Sindaco Domenico Surdi: La Città che stiamo costruendo

Pubblicato il 14 ottobre 2020 • Comunicati Stampa 91011 Alcamo TP, Italia

IL SINDACO DOMENICO SURDI: LA CITTA’ CHE STIAMO COSTRUENDO

 

Negli ultimi anni siamo stati abituati a politiche che soddisfano bisogni temporanei, immediati e spesso effimeri, dobbiamo aspirare invece alla Politica della sana amministrazione, dell'organizzazione ottimale dei servizi, degli investimenti a beneficio delle future generazioni.

I progetti che abbiamo portato avanti con la mia Amministrazione vanno in questa direzione, a dimostrazione del fatto che

Alcamo è una città intraprendente, capace di reagire a tempi difficili come i nostri, dove epidemie e cambiamenti climatici sono una minaccia per l’ambiente ed i nostri figli.

Come amministrazione crediamo fermamente nell'incremento di politiche green, a basso impatto ambientale e nel recupero degli spazi pubblici.

Un esempio della direzione di novità intrapresa dalla mia Amministrazione è la realizzazione della pista ciclabile in pieno centro urbano e dei marciapiedi ad Alcamo Marina. Più spazio a bici e pedoni, meno alle auto e all’inquinamento.

Se vogliamo ambire ad essere davvero una città modello, la via è questa e va percorsa senza se e senza ma.

Il covid ci ha insegnato anche questo: non c’è un tempo buono, un momento ideale per fare le cose, semmai non c’è tempo da perdere e quindi il nostro modello di città continua a prendere forma.
In questi anni, non ci siamo mai fermati, abbiamo concentrato la nostra azione su pratiche e soluzioni volte a migliorare i servizi e a godere di una città moderna, funzionale e soprattutto aperta all'accoglienza.
La nostra idea è stata e continua ad essere quella di ridare il giusto peso a politiche energetiche, ambientali, infrastrutturali, turistiche che, nel tempo, possano migliorare la qualità di vita del tessuto urbano.

Il lavoro già fatto (acqua e strade) e quello che continueremo a fare, grazie ai progetti che si stanno realizzando, ci rendono una comunità sempre più ospitale e consapevole dei propri mezzi.
Anche il passaggio del Giro d'Italia è stato la dimostrazione di quanto sia prezioso il nostro patrimonio urbano, culturale e paesaggistico: in una sola mattina è stata scattata una perfetta fotografia del modello di città del "buon vivere" che abbiamo in mente.

Dobbiamo continuare a creare nuovi spunti per chi vorrà visitare Alcamo; infatti non è un caso che abbiamo dato vita ad un percorso turistico cittadino che, ispirandosi al nostro giullare Cielo d’Alcamo, rivaluta le nostre bellezze e crea nuovi punti di interesse culturale.

Sono convinto che se ognuno farà la sua parte avremo grandi soddisfazioni e potremo creare le basi per far si che i nostri figli non abbandonino forzatamente la propria terra.