Regione Sicilia

Allerta Meteo - dalle 16:00 del 03 alle 24:00 del 04 Novembre 2018

Pubblicato il 3 novembre 2018 • Emergenza , Protezione Civile 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNE DI ALCAMO

UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE

AVVISO

IL DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROTEZIONE CIVILE HA DIRAMATO IL  COMUNICATO DI ALLERTAMENTO N.18307/2018 PER RISCHIO METEO-IDROGEOLOGICO E IDRAULICO PER AVVERSE CONDIZIONI METEOROLOGICHE CON CODICE ROSSO (ALLARME) DALLE ORE 16:00 DEL 03/11/2018 ALLE ORE 24:00 DEL 03/11/2018 E CODICE ARANCIONE (PREALLARME) PER TUTTA LA GIORNATA DEL 04/11/2018.

PERTANTO: DALLA SERATA DI OGGI, SABATO 03 NOVEMBRE 2018, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE SI PREVEDE IL PERSISTERE DI PRECIPITAZIONI, A PREVALENTE CARATTERE TEMPORALESCO DIFFUSE E PERSISTENTI. I FENOMENI SARANNO ACCOMPAGNATI DA ROVESCI DI FORTE INTENSITÀ, FREQUENTE ATTIVITÀ ELETTRICA E FORTI RAFFICHE DI VENTO.

COLORO CHE HANNO GIA’ SCARICATO LA APP DENOMINATA “MUNICIPIUM” E HANNO ABILITATO LA NOTIFICA RICEVERANNO AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE.

SI INVITA PERTANTO A SCARICARE LA NUOVA APP DENOMINATA “MUNICIPIUM” PER SISTEMI OPERATIVI IOS E ANDROID

CONSIGLI IN CASO DI FORTI PIOGGE

Il maltempo è un rischio, anche molto elevato in alcuni periodi, che non si può eliminare. E’ possibile ridurne gli effetti e i danni, grazie ad alcuni semplici comportamenti adeguati e qualche precauzione Ecco qui di seguito riportati alcuni consigli utili:

 

1)      Consultare le previsioni.

2)      Prestare attenzione agli AVVISI ALLARME della Protezione Civile diramati per prevenire ed evitare situazioni di rischio e pericolo. In particolare, esistono quattro livelli di criticità:

-    verde quando non si evidenziano criticità;

-  giallo per i casi di ordinaria criticità, come ad esempio fenomeni metereologici localizzati o occasionali;

- arancione in caso di moderata criticità e situazioni metereologiche intense e persistenti;

-  rosso per le situazioni di elevata criticità che possono causare ingenti danni a persone, centri abitati, edifici ed infrastrutture.

3)      Rinunciare alla macchina. Se non strettamente necessario, evitare di mettersi alla guida. In caso di pioggia forte, aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che precedono e guidare senza accelerazioni o frenate brusche e improvvise. Attenzione alle raffiche di vento: tendono a far sbandare il veicolo. Valutare se è il caso di fermarsi in un’area di sosta, in attesa che il temporale si attenui: non dimenticare che i temporali riducono drasticamente il livello di visibilità.

4)      Niente ponti e sottopassaggi. Il forte maltempo può avere ripercussioni anche gravi sulla struttura dei ponti e causare un allagamento dei sottopassaggi.

5)      Evitare zone vicine a corsi d’acqua. In caso di pioggia forte e rischio alluvioni, evitare di utilizzare l’auto, seguire le indicazioni fornite dalle autorità e non transitare lungo le strade allagate.

6)      Fare attenzione anche in casa. Evitare di sostare sotto tettoie e balconi e chiudere bene le finestre

7)      In caso di forti raffiche di vento: abbandonare i piani seminterrati e i piani terra e andare nei piani alti. Portare in casa gli animali domestici, chiudere il gas e non uscire di casa fino a quando le autorità non decretano la fine dell’emergenza.

8)      In montagna evitare sentieri esposti. In caso di temporale e forti raffiche di vento, scendere di quota e cercare riparo all’interno di una grotta. Evitare i percorsi attrezzati con funi e scale metalliche.

9)      Al mare non sfidare le forti piogge. Evitare assolutamente di entrare in acqua e allontanarsi subito dalla riva. Non utilizzare ombrelloni, canne da pesca ed altri oggetti metallici. Non sostare su moli e pontili e non utilizzare le imbarcazioni.

10)  In casa, se è in corso un temporale molto forte, evitare di utilizzare le apparecchiature connesse alla rete elettrica, staccare la spina di computer, televisione, lavatrice e lavastoviglie. Evitare, inoltre di utilizzare l’acqua per fare la doccia o lavare piatti e indumenti. Se il temporale e i fulmini sorprende fuori casa invece, non cercare riparo dall’acqua sotto pali e alberi, togliere gli oggetti metallici indossati in quel momento, ad esempio collane, orecchini, anelli e bracciali e rimanere lontani dai tralicci dell’alta tensione. In generale, tutti i consigli suddetti che hanno a che fare con il normale buonsenso, possono ricondursi a una sola regola essenziale: mai sfidare la Natura.

 

Per contattare l’Ufficio Comunale di Protezione Civile o la Centrale Operativa della Polizia Municipale potete utilizzare:

E mail:

Telefono:

  • +39 0924 590405 - 590409 -590401 -502833

Il Resp. Protezione Civile

I.D.T. Geom. Vittorio Sessa

 

IL COMANDANTE ALLA P.M.

Dr. Giuseppe Fazio

Avviso DRPC per il 04/11/2018

Allegato 214.00 KB formato pdf
Scarica