Regione Sicilia

Il Comune di Alcamo ammesso a finanziamento per due Progetti Europei

Pubblicato il 9 settembre 2019 • Comunicati Stampa Via Ugo Foscolo, 91011 Alcamo TP, Italia

COMUNICATO STAMPA DEL 5 SETTEMBRE 2019

Programma ENI di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Tunisia 2014-2020 (Primo Bando per progetti standard). Ammessi a finanziamento i progetti presentati dal Comune di Alcamo: Co.Art. ed EVE.

Il progetto Co.Art. - dichiarano congiuntamente il v/Sindaco Vittorio Ferro con delega allo sviluppo economico e l’Assessore alla Programmazione Europea, Lorella Di Giovanni  -avrà sede presso la Cittadella dei Giovani di via U. Foscolo e nasce dalla necessità di intervenire nel settore artigianale locale che, pur producendo prodotti di qualità non riesce ad emergere sul mercato a causa del rapporto costi di produzione/tempi di attività, tanto da scoraggiare le nuove generazioni ad investire in uno dei settori chiave del nostro territorio.
Co.Art. permetterà, attraverso la realizzazione di un FAb Lab (fabbrica laboratorio) l’avvio di processi innovativi nel campo dell’Artigianato, utilizzando nuovi modelli formativi e tecnologie innovative; si proverà a supportare e rendere più competitive le attività artigianali esistenti, ma soprattutto ad attrarre le nuove generazioni con particolare attenzione e sostegno alle donne.
Il progetto, cui il Comune di Alcamo, è capofila è in partenariato con il Consorzio Arca, incubatore dell’Università di Palermo e con due associazioni Tunisine operanti nel settore sociale e dello sviluppo imprenditoriale: APEL e UTSS; il finanziamento ammonta a circa € 860 mila euro e avrà la durata di 36 mesi.
Nell’ambito dello stesso programma Eni Italia Tunisia, il Comune di Alcamo, in partenariato con ICU – Istituto per la Cooperazione Universitaria Onlus (Capofila del Progetto) e Société de Gestion de la Technopole de Borj Cedria, è stato ammesso a finanziamento per un altro importante progetto denominato “EVE” Efficacia e valorizzazione dell’acqua di irrigazione attraverso azioni pilota in Sicilia e Tunisia.
EVE prevede – affermano l’Assessore alla Programmazione Europea, Lorella Di Giovanni ed il V/Sindaco Vittorio Ferro - l’utilizzo di un modello tecnico innovativo al servizio dell’agricoltura che renda efficace e permanente l’utilizzazione dell’acqua di irrigazione, ad essere coinvolti saranno gli agricoltori del nostro territorio, beneficiari finali dell’azione “Pilota”.
Il Finanziamento del progetto ammonta a circa 1 milione di euro, la quota del comune di Alcamo è di circa 500 mila Euro, anche questo progetto avrà la durata di 36 mesi.
Infine affermano Ferro e Di Giovanni “Siamo molto contenti che il nostro Ente abbia recuperato in soli 2 anni la capacità di intercettare finanziamenti pubblici importanti. Le risorse provenienti da finanziamenti esterni e partenariato sono fondamentali per dare all'Ente maggiore capacità di intervento, soprattutto a livello infrastrutturale”.